top of page

Il primato rimane inviolato ma quella scesa sul caldissimo campo del CUS Firenze  non è la Cestistica che ci piace vedere


Dopo la sonora sconfitta subìta dal Cus per 93-68 verrebbe da pensare che l'aria fiorentina non faccia bene ai ragazzi di coach Giuntoli che, sempre a Firenze, alla 6^ di andata, incapparono nel loro secondo flop di stagione per mano del Basket Sestese e ora, giunti alla 3^ di ritorno, imbattuti da quell'evento, cadono ancora su un altro campo in terra gigliata, quello del Pala Montalve, regno del CUS.

Si potrebbe anche appellarsi ad un arbitraggio oltre modo rigido, con il roster rossoverde decimato dalla coppia in grigio con ben tre espulsioni che innervosiscono gli animi rimasti al pezzo.

Tante recriminazioni inutili ma, all'indomani del fattaccio, ciò che merita un'attenta valutazione è solo la bruttissima prestazione messa in campo dai rossoverdi che, solo per metà del primo quarto, riescono con fatica a rimanere in partita per poi accusare, fino alla fine, la grande determinazione e fame degli avversari di strappare un golosissimo foglio rosa. Troppi gli errori al tiro, con percentuali a dir poco ridicole, che arrivano appena al 30% sui tiri da due e sfiorano il 25% su quello da tre, il tutto condito da una difesa blanda, senza intensità, regole ed organizzazione che non ha fatto altro che concedere al CUS una marea di tiri aperti, con metri di spazio, e con la possibilità di prendere anche la mira e calcolare il vento.

"Nessun dramma, ma resettare e ripartire" è stato l'input di coach Giuntoli che, ormai esperto della materia, lo sa che le giornate storte possono capitare anche nelle migliori famiglie, come sa anche che, primi in classifica, ci aspettano tutti con le armi fra i denti.

Ora una settimana di duro ed intenso allenamento, fisico e mentale, per affrontare domenica prossima, al PalaBorelli, il Basket Calenzano, e riprendere la corsa interrotta a Firenze, tosti come sempre per non perdere la fama conquistata sul campo e punti importanti per la classifica.

Parziali: 20-12; 42-28; 64-47;93-68

TabellinoPonzo 4, Vicario 3, Federighi, Ciervo 2, Arrabito 5, Vannini 2, Romoli 2, Ghera 12, G. Sodini 10, L. Sodini 8, Niccolai 2, Pinzani 18 (nella foto).






9 visualizzazioni0 commenti
bottom of page