top of page

Sconfitta onorevole per gli juniores della Cestistica nell'anticipo infrasettimanale del campionato CSI contro la capolista Dynamo Camp

Finisce 68-59 la partita simile alle montagne russe di Gardaland, giocata dagli Juniores della Cestistica Pescia nel bel palazzetto di Bardalone, contro la società della montagna pistoiese che tanto sta facendo per il basket del comprensorio.

Pronti via e dopo otto minuti 21-4 per i padroni di casa.

Poi nel secondo quarto rimonta dei rossoverdi fino al -8, alla quale segue una nuova accelerazione dei padroni di casa. Si va così al riposo lungo sul 36-18.

A inizio del terzo quarto la Cestistica sprofonda a meno 20, poi reazione di Lenzi e compagni che, con una serie incredibile di palle recuperate che fa prigionieri i ragazzi avversari nella propria metà campo, e le conclusioni di Guidotti da tre, tornano in partita al termine della frazione (50-44).

L'inerzia sembra tutta dalla parte dei rossoverdi, ma un po' per imprecisione e un po' per stanchezza per ben quattro volte i ragazzi di Ialuna e Soldi non concretizzano i contropiedi decisivi.

Vicidomini e compagni rimangono però a 4 punti di distacco fino agli ultimi due minuti finali, quando la freddezza degli avversari, molto bravi dalla lunetta, segna il risultato finale.

Nel complesso, tolto l'inizio da brividi, una prestazione positiva che non cambia volto alla classifica, con i nostri sempre al secondo posto e ancora in piena corsa per il passaggio al girone finale.

Infine nota di merito per gli arbitri Marchionni e Gorini, sempre disponibili nello spiegare ai ragazzi le infrazioni commesse.

Tabellino: Lenzi, Cerchi 10, Guidotti 11, Sonnoli (nella foto), Vicidomini 2, Farina 6, Antidormi, Ineh 2, Venturini 2, Soldi 13, Lombardi 2, El Jafari 11



12 visualizzazioni0 commenti
bottom of page