top of page

Serie D: Partita da urlo....di dolore per la Cestistica Pescia

Partenza decisamente pessima, del girone di ritorno, per la Cestistica Pescia che, davanti al numeroso pubblico di casa, perde, ed anche male, contro un'agguerrita e determinata Calcinaia, arrivata al PalaBorelli con ben precise intenzioni di rivalsa della partita di andata quando i rossoverdi ebbero la meglio.

Gli ospiti non devono assolutamente faticare per imporsi su una Cestistica Pescia, scarica ed imprecisa che si lascia travolgere, fin dai primi minuti di gioco, dalla squadra ospite che, alla fine, si imporrà per 53 -78 portandosi a casa due punti importantissimi.

La squadra di coach Ialuna ha dato l'impressione di non essere praticamente mai entrata in partita, molto leggera in attacco e decisamente lacunosa e disattenta in difesa, già nella prima parte del match, si è lasciata travolgere da una super prestazione dei ragazzi di Ierardi, che, invece giocano una pallacanestro attenta e, difensivamente, concedono poco alle iniziative personali dei padroni di casa che non riescono a trovare la via del canestro.

Sotto di 10 lunghezze alla fine del 1^ quarto, i rossoverdi, invece di imbastire una reazione degna di questo nome e cercare di ricucire un divario recuperabile, si sono sciolti come neve al sole agevolando la fuga degli ospiti che, all'intervallo, sul +20, si ritirano negli spogliatoi per iniziare i festeggiamenti.

Al rientro in campo niente cambia, con Calcinaia che continua a centrare facilmente la retina e Pescia che, al contrario, registra una percentuale di tiri andati a segno, anche a tempo fermo, veramente troppo bassa e la partita finisce con un secco 53 -78.

C'è poco da dire, una bruttissima prestazione di Pescia, da subito parsa poco convinta dei suoi mezzi e particolarmente sotto tono e, con questi presupposti, la partita non poteva certo avere un epilogo diverso. Serve una reazione al più presto perché, anche se il campionato è ancora lungo, il rischio è quello di trovarsi invischiati in situazioni diverse da quel che ci si aspettava a inizio campionato.

Amareggiato coach Bruno Ialuna che, al termine dell'incontro ha così commentato: «Partita vergognosa. Dobbiamo solo chiedere scusa ai tifosi che sono venuti a sostenerci. E’ inutile continuare a cercare alibi, la squadra è questa e cercheremo di salvarci senza intervenire sul mercato».

Quindi forza ragazzi e testa al prossimo impegno, sabato 28 alle ore 18.15 dove, a Viareggio ci aspetta Vela per una partita che sarebbe assolutamente da riportare a casa per risollevare un pò morale e classifica.

Parziali: 15-25; 24-45; 40-65; 53-78

Tabellino: Ponzo 13, Ghera 1, Mariottini, Sodini L., Vannini 16, Filippelli 4, Romoli 7, Sodini G. 2, Ciervo 4, Menichini 6, Bianucci, Federighi 1








168 visualizzazioni0 commenti
bottom of page